F1blogtech

F1blogtech

venerdì 2 maggio 2014

Ecco come funziona il volante della Ferrari F14-T

La grande rivoluzione della F1 nel 2014 ha coinvolto ogni singola area delle monoposto , compresi i volanti ora diventati un elemento fondamentale per il pilota che grazie ad essi può avere sotto controllo ogni parametro della vettura.
 
 
 
La principale differenza tra il volante del 2014 e quello del 2013 è il nuovo display LCD che ha sostituito la più semplice unità del 2013.
Il nuovo display sviluppato dalla MAT ( McLaren Applied Technology ) prende il nome di PCU-8D ed è grande 4,3 pollici . Ha una risoluzione di 480 x 272 pixel e il pilota ne può regolare la luminosità in ogni momento. Il suo peso è di soli 230 grammi contro i 330 grammi dell'unità del 2013 che era molto più piccola. La nuova unità permette al pilota di scegliere tra 100 tipi di visualizzazione diversi in modo da avere a disposizione tutti i parametri della monoposto in qualsiasi momento della gara .
Ma andiamo ora ad analizzare il funzionamento del volante della Ferrari :
 
 
 
1 Neutral : disinserisce le marce (folle)
2 Rear Flap : regola l'apertura dell'ala posteriore mobile
3Torque : manettino che serve a regolare le diverse marce di coppia
4 Radio : per comunicare con il team
5 Strat : gestione delle strategie dei due motori elettrici ( MGU-H e MGU-K ) per regolarne l'erogazione di coppia
6 D : migliora la detonazione all'interno dei cilindri in qualifica
7 Pump : gestisce la pompa dell'olio motore e serve ad aumentare la lubrificazione
8 RF : resetta il sistema dell'ala mobile
9 Burnout : abbassa il limitatore per far pattinare le gomme e mandarle rapidamente in temperatura
 
 
10 : Pit Limiter : serve a limitare la velocità massima durante il passaggio in Pit-Lane
11 K1 : pulsante strategico per migliorare le funzioni distribuite nella sinergia di motore termico ed ERS
12 K2 : pulsante simile al K1
13-14 +10 -10 : pulsante per scorrere le diverse funzioni sul display principale
15 BP/OK : sistema automatico per il punto di attacco della frizione
 
 
16 MF : manettino multifunzione per selezionare diverse strategie legate alla gestione del motore termico , dell' ERS e del bilanciamento della frenata
17 BB : Brake Balance distribuzione della frenata tra l'anteriore e il posteriore
18 DIF IN : regola il differenziale
19 SOC : State of Charge gestione dello stato di carica ( recupero e scarico ) del pacco batterie
20 FUEL : gestione strategie per il consumo della benzina
21 WET : reimposta tutti i parametri per il bagnato
22 START : selezione mappe di coppia per le partenze e le ripartenze dopo il pit stop
 
Infine le due leve in alto servono per salire e scendere di marcia , mentre le due levette sotto servono per gestire la frizione (si rilascia prima quella a sinistra e poi quella a destra ).
 
 
In questa immagine possiamo vedere i parametri standard visualizzati durante un giro di pista :
Nel centro viene visualizzata la marcia corrente, ai lati i giri del motore (evidenziati anche dalle luci in alto ), il tempo nel giro corrente, numero di giri percorsi e tantissimi altri dati che deciderà il pilota se visualizzare o meno.
 
Tutte le immagine sono state tratte da un'animazione di Giorgio Piola .

 
 
 
 
 


Nessun commento:

Posta un commento